LíAssociazione Mamre svolge il servizio di accoglienza per donne e bambini in difficoltà con cinque strutture.
A Maggiora la casa îGaudenzio Bastaroliî con due appartamenti, a Santo Stefano la casa ìDon Mario Zanettaî che ospita tre nuclei familiari, la casa "Suor Maria Serena" con due nuclei familiari, la casa ìDon Luciano Lillaî con due monolocali, líasilo e il laboratorio di lavoro e la Casa di prima accoglienza, chiamata, ìpiccolo Bartolomeoî.
Questa ultima casa ha offerto, in dodici anni di vita, ospitalità a oltre 200 persone tra bambini e donne, sono nati 26 bambini. Tutti segni di vita e di speranza.
Alla casa operano 25 volontari, quasi tutte donne, che danno vita alla casa grazie al tempo che vi dedicano (vengono coperte le 24 ore suddivise in 4 turni diurni più il turno di notte) ma soprattutto grazie allíamore e alla gioia che vi donano. Le volontarie sono coordinate da un equipe responsabile della gestione della casa.
Vi operano tre psicologhe ed altre figure professionali e vi è una stretta collaborazione con i servizi sociali attraverso i quali arrivano alla casa le persone in stato di bisogno.
Il vero, autentico progetto parlando di accoglienza riguarda perÚ sempre il cambiamento di mentalità e pensiamo che un'informazione corretta, líaiutare ognuno di noi a conoscere il vero volto di questo mondo sia un servizio prezioso.
 
Ulteriori dettagli su www.associazionemamre.it


"Si per te è facile, mi diceva, dirmi di accettare il bimbo che ho nella pancia, certo hai ragione che colpa ha lui..... si la colpa di essere figlio di un padre che non vedrà mai, di esser nato solo per lo sbaglio di un momento, no non parlare di amore, non l'ho mai conosciuto quello, non sarei qui non pensi? Come vuoi che mi senta, diciassette anni, una creatura nella pancia, che odio e benedico, che vorrei staccare da me ed un attimo dopo avvolgo nella coperta perchÈ stia più al caldo, come vuoi che mi senta abbandonata dal suo papà che voleva solo divertirsi, che non gliene frega niente di me, come vuoi che mi senta abbandonata da mia mamma, capisci da mia mamma cha da ragione a mio papa che mi manda via da casa perchè ho macchiato la loro casa, la loro famiglia di un disonore che non si puÚ cancellare, Capisci! La loro famiglia! Ma io chi sono se non sono parte della famiglia?.Casa faccio ora, me lo chiedo ogni momento, la mia mente è un turbinio di pensieri bagnati , fradici di lacrime, il mio corpo che cos'è, una tomba o la mia prima casa, dimmelo tu..........

***

........ No io qui non posso stare, io non rimango qui....aspetta, dai parliamo un po', non saranno queste mura la tua casa ma le persone che qui ti staranno accanto, loro saranno il tuo tetto, la tua casa, intanto che tu possa riposare, tu e i tuoi due bellissimi bambini......I bambini escono con Laura e vanno a giocare, lei piange, piange e grida ...bastardo....perchÈ picchiarmi cosÏ, perchÈ battermi contro il muro, perchÈ far assistere ai bambini che si nascondevano sotto il tavolino, a tanta violenza e perchÈ...... perchÈ mi sono chiesta tante volte...... perchÈ......."
 
Sono due della tante storie di vita che hanno abitato la casa di accoglienza per donne e bambini in difficoltà "Piccolo Bartolomeo": ognuno di noi di fronte alle tragedie che incatenano queste persone si sente impotente ma ìinsiemeî con líaiuto di tutti, i bisogni, le speranze, i sogni di chi si trova in difficoltà si traducono in orizzonti precisi di un cammino per riscoprire la dignità di essere donna, la bellezza e la responsabilità di essere mamma. Non attraverso líassistenzialismo, la paccoterapia, ma accompagnando queste donne, dopo avere ritrovato se stesse e la loro dignità, ad un progressivo reinserimento nel territorio con la ricerca di un lavoro e di una casa. LíAssociazione Mamre svolge il servizio di accoglienza sul territorio con cinque case e di queste la casa "Piccolo Bartolomeo" rimane quella di prima accoglienza . Questa casa ha offerto, in 14 anni di vita, ospitalità ad oltre 200 persone tra bambini e donne e sono nati 29 bambini. Tutti segni di vita e di speranza. La ìCasaî vive grazie al contributo di tante persone che offrono quello che possono: il tempo, la spesa, la parola, i contributi in denaro..Ö sono come tanti fili che presi ad uno ad uno sembrano dire poco ma tutti insieme formano quel bellissimo tessuto che è la vita alla casa di accoglienza. Nella casa le donne che hanno incontrato gravi difficoltà nella loro vita , subito violenze, allontanate dalla famiglia perchÈ in attesa di un figlio, cercano di recuperare la dignità perduta, la forza di ricominciare assumendosi la responsabilità non solo di essere una buona mamma ma anche una donna che sa che con un lavoro ed un alloggio puÚ ricominciare la sua vita nel tessuto sociale.
Sono sempre di più le persone che bussano alla nostra porta costrette in questo periodo dalle difficoltà economiche per il lavoro perso, lo sfratto ricevuto, persone che avevano la loro casa e si ritrovano ad avere come tetto líautomobile. Persone che chiedono una casa, un aiuto in generi alimentari o per pagare le utenze, persone che si fermano anche solo per essere ascoltate e condividere il grande peso che si portano dentro. Per poter andare avanti e garantire il quotidiano a queste donne e a questi bambini , per offrire loro la speranza di un futuro più sereno abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, del tempo donato come volontariato alla casa anche da parte di chi si trova in mobilità lavorativa , di coloro che ci offrono la spesa, di chi come voi, si attiva, attraverso varie iniziative, per reperire contributi che aiutano a mantenere in vita questa casa.
Venite a trovarci per conoscere da vicino questo servizio che portiamo avanti anche con il vostro aiuto. Vi aspettiamo. Siamo a Borgomanero, nella frazione Santo Stefano, in via I. Fornara, 35 (tel. 0322.81736 - cell. 3391321996 Mario)
 
Grazie di cuore!

ìÖ. essere un ponte per ognuno:
far passare allíaltra sponda
quando uno non ce la fa.
Amare i passi di tutti
Quelli stanchi e quelli arrabbiati
Quelli indifferenti e quelli innocenti.
Essere una buona strada,
semplicemente, per tutti.
CosÏ anche quando tutti gli inverni
del nostro breve respirare saranno passati,
la nostra vita resterà sempre
una strada per ognunoÖÖ.î

Associazione Mamre

Associazione Mamre

Associazione Mamre  Associazione Mamre

Associazione Mamre  Associazione Mamre

 


HOME

Privacy Policy

 

Tecnogarden Service
OS3
Mormile.it
GRES
SMS Radio
Vogliamo Proprio Esagerare One
Vogliamo Proprio Esagerare Two
Vogliamo Proprio Esagerare 3
Vogliamo Proprio Esagerare 4
Vogliamo Proprio Esagerare 5
Vogliamo Proprio Esagerare 6
Vogliamo Proprio Esagerare 7
Vogliamo Proprio Esagerare 8
Vogliamo Proprio Esagerare 9
Vogliamo Proprio Esagerare X
Vogliamo Proprio Esagerare 11
Vogliamo Proprio Esagerare 12
Vogliamo Proprio Esagerare 13
Vogliamo Proprio Esagerare 14
Vogliamo Proprio Esagerare 14
Tessera del Fans Club